Il Sirtaki chiude la Giostra di Sulmona 2018 (VIDEO)

sirtaki

6 agosto 2018 – Musica e tradizioni dal mondo nelle piazze più belle del centro storico cittadino: così le delegazioni straniere ospiti della Giostra cavalleresca d’Europa hanno dato il loro saluto a Sulmona. Nel pomeriggio di ieri, a partire dalle 18, un piccolo corteo internazionale si è snodato, a partire da piazza Tresca, lungo corso Ovidio. Poi lo spazio antistante il palazzo dell’Annunziata, piazza XX settembre, la rotonda di San Francesco e piazza Plebiscito sono diventati il naturale palcoscenico che ha accolto le esibizioni delle delegazioni di Zante, Corfù e Burghausen, di Costanza e San Marino, di Colchester che hanno mescolato le loro musiche, i loro canti, i loro costumi, riempiendo di colore e di coinvolgenti ritmi il centro storico del capoluogo peligno. Poi gli ospiti si sono dati appuntamento in piazza XX settembre per il gran finale: qui le cornamuse della banda britannica di Colchester si sono alternate ai ritmi celtici, al sirtaki greco e al saltarello di tradizione italica. Un finale di festa che ha richiamato un numerosissimo pubblico, pronto anche a partecipare alle danze.

GUARDA ANCHE:

Con il corteo storico è iniziata la Giostra Cavalleresca di Sulmona (VIDEO)

corteo 2018

29 luglio 2018 – E’ stato un grande successo quello ottenuto dalla Giostra Cavalleresca, giunta alla sua XXIV edizione. Infatti sono stati venduti circa 7700 biglietti, su ottomila disponibili, per i due giorni di gara, tanto da sfiorare il sold out, per ogni ordine di posti. Oltre agli spettatori presenti sugli spalti, sono stati migliaia turisti e cittadini che si sono riversati sulle strade del centro per applaudire il corteo storico, che ha sfilato lungo corso Ovidio, tra manifestazioni di entusiasmo tributati, in particolare, alla showgirl Valeria Marini, che ha indossato i panni della Regina Giovanna d’Aragona, nel raffinato abito disegnato dallo stilista Alessandro Pischedda, una delle colonne della Giostra Cavalleresca. “Siamo soddisfatti del grande successo attestato dalle innumerevoli presenze in piazza Maggiore e lungo corso Ovidio, sono il segno che la Giostra conserva intatta la sua forza attrattiva – sottolinea Maurizio Antonini, presidente dell’associazione culturale Giostra – il fascino ed il prestigio dell’evento sono una certezza assoluta che non è scalfita minimamente da critiche spesso oziose e solo distruttive, raramente costruttive e apprezzabili”. Sold out anche per ristoranti, alberghi e bed and breakfast della città e dei centri del territorio. In tanti hanno incontrato difficoltà a reperire una stanza libera in città, sistemandosi nelle strutture ricettive del comprensorio. Concluso l’evento Giostra, con grande soddisfazione degli organizzatori, occhi puntati da domani, 31 luglio, alle 16.30, sul 1° Concorso nazionale Dressage B – Trofeo Giostra Cavalleresca. Un’altra importante novità dell’edizione della Giostra 2018. “La Giostra cavalleresca sposa l’equitazione – precisa Domenico Taglieri, presidente onorario della Giostra – un nuovo connubio propiziato dalla Giostra che arricchisce così la serie delle sue manifestazioni, valorizzando le sue potenzialtà”. In piazza Maggiore una sessantina di cavalli, per la disputa di una delle discipline olimpiche più appassionanti e spettacolari della Federazione Italiana Sport Equestri. Il torneo di dressage proseguirà e si concluderà nella giornata di mercoledì 1°agosto. Subito dopo sarà il momento culminante della Giostra d’Europa e dei Borghi più belli d’Italia, in programma sabato 4 e domenica 5 agosto. Nel nostro video un trailer dedicato al corteo storico.

GUARDA ANCHE:

Con il Corteo Storico è iniziata la Giostra Cavalleresca di Sulmona (VIDEO)

corteo giostra

Sulmona, 30 luglio 2017 – Il Borgo San Panfilo si aggiudica la XXIII Giostra Cavalleresca di Sulmona vincendo il Palio del Bimillenario Ovidiano, realizzato dall’artista sulmonese Vincenzo Di Primio. Borgo San Panfilo aveva vinto il Palio nel 1997. Ad avere la meglio in finale sull’avversario del Sestiere di Porta Bonomini è stato il cavaliere Luca Innocenzi, di Foligno che dopo venti anni è riuscito a riportare il Palio della Giostra nel Borgo dedicato al patrono della città di Sulmona. Nell’emozionante sfida finale in piazza Maggiore il cavaliere del Borgo San Panfilo ha conquistato tre anelli, ottenendo otto punti con un tempo di 28 secondi e 90 decimi, rispetto all’avversario Diego Cipiccia, in passato portacolori proprio di Borgo San Panfilo, che invece ha conquistato due anelli, ottenendo sei punti con un tempo di 29 secondi e 78 decimi. “Sono emozionato e veramente felice per questo palio riconquistato dopo venti anni – ha detto Innocenzi – sono contento anche perché ho disputato la Giostra di Sulmona che è sempre un grande spettacolo, vivendo queste giornate accanto a fantastici ragazzi”. Grande gioia anche del capitano Paolo Alessandroni, che ha creduto molto a questo traguardo. Già nelle sfide eliminatorie della seconda giornata di Giostra Borgo San Panfilo aveva battuto il Sestiere di Porta Bonomini, avendo invece perso la sfida con il Borgo di Santa Maria della Tomba. Poi in semifinale Borgo San Panfilo è riuscito a battere il favoritissimo Borgo Pacentrano, che nella prima giornata si era classificato al secondo posto, alle spalle del Sestiere di Porta Bonomini. Da parte sua il Sestiere di Porta Bonomini in semifinale aveva sconfitto il Sestiere di Porta Japasseri.

Un crescendo di emozioni culminate in un gran finale. “Questa edizione segna un progresso ulteriore nel cammino della Giostra confermato dal fatto che nella seconda giornata delle sfide abbiamo ottenuto il tutto esaurito nei posti a disposizione sulle tribune – ha sottolineato il presidente onorario Domenico Taglieri – è il segno che sia i sulmonesi che i turisti sono sempre più appassionati a questa rievocazione storica ed è grazie alla gente che ci è sempre vicina, soprattutto nei borghi e sestieri, la Giostra continua a crescere affermandosi ben oltre i confini regionali. La prossima settimana poi verrà anche il momento dell’attesa Giostra d’Europa, per noi motivo di vanto e di grande orgoglio”. Tra i protagonisti di questa XXIII Giostra Cavalleresca un posto di primo piano lo ha occupato l’attrice Maria Grazia Cucinotta, che indossando un raffinato abito disegnato dallo stilista e costumista Alessandro Pischedda e cucito da una veterana della sartoria della Giostra, ha impersonato la Regina Giovanna d’Aragona. “Mi sono sentita molto emozionata da questa esperienza, soprattutto per il calore che mi ha dimostrato la gente – ha detto l’attrice – attraverso queste manifestazioni di antica tradizione, dal profondo significato storico e culturale, si rinsaldano i legami della gente con la propria terra e si ricostruisce lo stesso tessuto sociale. E’ stata per me un’esperienza indimenticabile e per questo motivo sono grata alla città di Sulmona”. Un tocco di classe ed un’altra emozione all’affollata platea di piazza Maggiore sono venuti dal cantante Piero Mazzocchetti, eccelso tenore abruzzese, che ha prima eseguito l’inno di Mameli e poi si è esibito in una canzone d’epoca “Parlami d’amore Mariù”, raccogliendo un lungo applauso del pubblico.

GUARDA ANCHE:


Il Sestiere Porta Maggiore di Ascoli vince Torneo sbandieratori e musici (VIDEO)

torneo sbandieratori

Sulmona, 11 giugno 2017 – Il sestiere di Porta Maggiore di Ascoli Piceno, il Borgo S.Panfilo di Sulmona e il sestiere di Sant’Emidio di Ascoli sono i vincitori del III Torneo “Borgo San Panfilo – Memorial Luisa D’Agostini”, di musici e sbandieratori a carattere nazionale organizzato dal Borgo San Panfilo in collaborazione con la F.I.S.B. (Federazione Italiana Sbandieratori) e con il patrocinio del Comune di Sulmona e della Giostra Cavalleresca di Sulmona, disputato oggi in piazza Garibaldi. Duecento i partecipanti, tra sbandieratori e musici, provenienti da tutta Italia. Hanno preso parte al torneo il Borgo San Panfilo di Sulmona, il Sestiere Porta Maggiore, il Sestiere Porta Tufilla, il Sestiere Porta Solestà, il Sestiere Sant’Emidio di Ascoli Piceno, Torri Metelliane di Cava de’ Tirreni (Salerno), Alfieri del Cardinale Borghese di Artena (Roma), la Contrada di San Giacomo di Ferrara, e Rione Giovani Maestri di Motta Sant’Anastasia (Catania). Le gare sono state arbitrate da una giuria tecnica federale. ?Il torneo è stato dedicato alle specialità di Singolo Tradizionale, Coppia Tradizionale, Piccola Squadra e Musici.

GUARDA ANCHE:


Giostra Cavalleresca Sulmona, Borgo Pacentrano vince la XV Cordesca (VIDEO)

cordesca 17

Sulmona, 2 giugno 2017 – Il Borgo Pacentrano si è aggiudicato il Palio della XV Cordesca, battendo in finale Borgo San Panfilo e aggiungendo un secondo Palio della Cordesca al proprio albo d’oro dopo quello portato a casa nel 2012. Così i ragazzi del Borgo Pacentrano sono riusciti a risalire la classifica della prima giornata di gare che li aveva visti solo al sesto posto, vincendo le gare finali proprio con il Borgo San Panfilo che aveva concluso al primo posto le gare di ieri. Borgo Pacentrano ha sbaragliato il campo vincendo a punteggio pieno le gare di finale, due riservate ai bambini delle scuole elementari e due ai ragazzi delle scuole medie. “Una vittoria importante che premia gli sforzi e anche i sacrifici dei nostri ragazzi, anche loro giovanissimi protagonisti delle attività del nostro Borgo” ha commentato Giuseppe Giampaolo, vice capitano di Borgo Pacentrano. “Ringrazio questi meravigliosi ragazzi, sono orgoglioso e pienamente soddisfatto per questa vittoria – ha aggiunto l’allenatore Carlo Mosconi – mi hanno regalato un risultato che mi riempie di grande emozione e gioia e presto ripartiremo proiettati già all’edizione della Cordesca dell’anno prossimo”.

l giovani cavalieri usciti vincitori dalle sfide della Cordesca sono Pierfrancesco Schiavo, Dennis Hyso, Florindo Caruso, Federico Spinosa, Mattia Di Gregorio, Victor Vitola. Una giornata di grandi emozioni quella vissuta sul terreno dello stadio Pallozzi, teatro di gare avvincenti seguite con grande entusiasmo sia in campo dai giovanissimi protagonisti che sugli spalti affollati dal pubblico delle grandi occasioni. Prima dell’inizio delle gare gli alunni dell’Istituto Dottrina Cristiana di Sulmona hanno cantato l’Inno della Cordesca, composto per questa XV edizione dalle insegnanti dell’Istituto scolastico. Dunque la classifica generale finale vede dopo Borgo Pacentrano vincitore, Borgo San Panfilo, seguito al terzo posto dal Borgo di Santa Maria della Tomba. I ragazzi di Porta Bonomini al quarto posto. A seguire Porta Filiamabili, Porta Japasseri e Porta Manaresca. Collaudo riuscito anche per i giovani speaker delle gare Susanna Castelli, Michele De Blasis, Rosario Ciacchi e Lorenzo Pagliaro che hanno affiancato Fiorenza Quadraro e Claudio Natale.

GUARDA ANCHE:


Giostra, Borgo San Panfilo vince la Cordesca 2015 (VIDEO)

corteo<

<

Sulmona, 2 giugno 2015 – È stato il Borgo San Panfilo (10 botte, 13 punti, 3 vittorie, tempo 47,26) con i piccoli cavalieri Valerio Pelino, Romano Puglielli, Daniele Recchia e Mario Ranalli, guidati dal capitano Paolo Alessandroni, a vincere la tredicesima edizione della Cordesca, la Giostra dei bambini. I “cigni” hanno avuto la meglio sul Sestiere di Porta Manaresca ( 10 botte, 13 punti, 1 vittoria, tempo 46,04), i cui colori sono stati difesi dai cavalierini Giacomo Consorte, Elezi Martin, Lorenzo Sarra, Matteo Paolini, nella finale disputata oggi pomeriggio sul campo dello stadio comunale “Pallozzi”, dopo le eliminatorie giocate ieri. Le gare odierne si sono svolte divise in due tranche: una in cui si sono sfidati i bambini di terza, quarta e quinta elementare, un’ altra dedicata agli alunni della scuola media. La Cordesca ricalca la Giostra dei grandi: i cavalierini e le cavalierine, imbracciando le lance, corrono a piedi, senza il tradizionale cavallo, all’interno del circuito sul prato tentando di infilare gli anelli.

“Siamo felicissimi, una grandissima soddisfazione” ha detto Paolo Alessandroni, capitano del Borgo San Panfilo alla sua prima vittoria. “In cuor nostro ci aspettavamo di vincere perché abbiamo dei ragazzi fortissimi che si sono allenati tanto”. Al termine del torneo, il Presidente Onorario della Giostra, Domenico Taglieri, alla presenza del sindaco, Giuseppe Ranalli, e del vicesindaco Luisa Taglieri, ha consegnato ai vincitori il XIII Palio della Cordesca realizzato dall’Istituto scolastico Dottrina Cristiana di Sulmona, raffigurante il poeta Ovidio, idealizzato dai bambini come un eroe con la lancia in mano che scende dal piedistallo per partecipare alla Cordesca. Soddisfazione particolare per il primo cittadino che ha visto trionfare anche suo figlio tra i piccoli cavalieri vincitori. Ad aprire l’evento gli alunni della Dottrina Cristiana che hanno intonato un inno preparato, per la prima volta, appositamente per la Giostra dei piccoli. In corteo 8 gonfaloni delle antiche famiglie nobili sulmonesi realizzati dagli alunni della scuola media “Capograssi” di Sulmona. Durante la manifestazione, intervallata dagli spettacoli dei piccoli musici e sbandieratori, sono stati conferiti riconoscimenti ai dirigenti delle due scuole.

Oltre 500 i piccoli musici, sbandieratori, dame e nobili delle scuole medie ed elementari locali, abbinati ai Borghi e Sestieri della Giostra cavalleresca, che hanno sfilato nel corteo storico, da piazza Plebiscito attraversando Corso Ovidio tra ali di folla fino a raggiungere il campo di gara. Nel corteo, tra i figuranti del Borgo Santa Maria della Tomba, anche il piccolo Joshua, uno dei due bambini africani ospiti in città dal 6 maggio insieme ad altri 19 profughi. Il bimbo, indossando il costume d’epoca raffigurante un armigero, ha partecipato con tutti gli altri piccoli figuranti accompagnato da un componente del Borgo di Santa Maria della Tomba, ricevendo l’applauso del folto pubblico presente sugli spalti. “La giostra diventa il maggiore veicolo di integrazione. E la partecipazione del piccolo Joshua é un fatto bello e positivo: Sulmona é a favore dell’integrazione e della solidarietà” ha commentato il presidente Domenico Taglieri. “E’ questa la Cordesca più riuscita, basta osservare il pienone sugli spalti e l’entusiasmo dei ragazzi. La Giostra sta entrando nel vivo delle iniziative delle scuole. Ed é quello che volevano, cioé far sì che la Giostra cavalleresca possa iniziare il suo percorso proprio dai bambini” ha aggiunto Taglieri “Quest’anno c’é la bella novitá della Dottrina Cristiana che ha realizzato il Palio e l’iniziativa ci ha dato la spinta per pensare a un concorso tra le scuole locali per la prossima edizione con un premio”. “Con la Cordesca” ha ricordato il commissario reggente della Giostra Maurizio Antonini “si apre la ventunesima stagione della Giostra cavalleresca che sará ricca di eventi e novità” .

GUARDA ANCHE:


 

Festa Palio 2014 Borgo S. Maria della Tomba (VIDEO)

22 Novembre 2014 – Nell’incantevole cornice del complesso Villa Giovina di Bagnaturo il Borgo Tomba ha festeggiato la vittoria del Palio 2014 della Giostra Cavalleresca di Sulmona. Presenti tutti i capitani di Borghi e sestieri, il direttivo della Giostra e il cavaliere del Borgo Tomba Gioele Bartolucci.Guarda anche il video “Happy from Borgo Tomba” cliccando QUI

bartolucci

palio14a

palio b

palio c

palio d

palio e