Sulmona: Primo giorno di zona rossa (VIDEO)


 

Sulmona, 18 Novembre 2020 – Primo giorno con l’entrata in vigore della zona rossa in Abruzzo come deciso dal presidente della giunta regionale, Marco Marsilio, che ha firmato l’ordinanza numero 102 lo scorso lunedì 16 novembre. Marsilio ha deciso di non attendere i risultati del report settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità sulla base del quale, dopo l’analisi dei 21 parametri, il ministro della Salute Roberto Speranza firma l’ordinanza che inserisce le Regioni italiane nelle tre diverse zone (gialla, arancione e rossa). Da oggi, dunque, in Abruzzo è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori comunali, nonché all’interno degli stessi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute, in cui adesso rientra anche la spesa. Sono comunque consentiti gli spostamenti strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza a scuola nei limiti in cui la stessa è consentita. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Fermo restando lo svolgimento in presenza della scuola dell’infanzia, della scuola primaria, dei servizi educativi per l’infanzia e del primo anno di frequenza della scuola secondaria di primo grado, cioè le scuole medie, le attività scolastiche e didattiche si svolgono esclusivamente con modalità a distanza per le seconde e terze medie e le superiori. Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratorio in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata.

Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie. Chiusi, invece, negozi e centri commerciali, ad eccezione delle attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità concessi dal Dpcm. Restano chiuse anche le attività dei servizi di ristorazione, ma sono consentiti la consegna a domicilio e, fino alle ore 22, la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. Consentito invece svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie. Possibilità anche di svolgere attività sportiva esclusivamente all’aperto e in forma individuale.

Siamo andati a fare un “cameracar” in centro e nelle vie principali di Sulmona per vedere la situazione. (video in alto nella pagina).

VIDEO IN EVIDENZA:

Sulmona e l’effetto del DPCM 24/10, città spettrale (VIDEO)

 

Sulmona, 28 Ottobre 2020 – Nuove regole e orari anti Covid per negozi, librerie, bar, centri commerciali. I ristoranti, i bar, i pub, le gelaterie e le pasticcerie possono rimanere aperti dalle ore 5 alle 18. Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi. Dopo le 18 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico ma resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati. Inoltre, è fatto obbligo nei locali pubblici e aperti al pubblico, nonché in tutti gli esercizi commerciali di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale. Le regole applicate ai ristoranti sono estese anche alle strutture agrituristiche. Resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 24 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. Continuano, poi, a essere consentite le attività delle mense e del catering. Restano infine aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade, negli ospedali e negli aeroporti.

I saloni di bellezza, i parrucchieri e i barbieri possono continuare a lavorare. Anche i negozi al dettaglio come calzature, abbigliamento, accessori, librerie, profumerie restano aperti senza limiti d’orario, ma devono rispettare le regole: dalla distanza di un metro agli ingressi dilazionati dei clienti. La novità è nel passaggio in cui il governo chiede agli esercenti che venga impedito di sostare all’interno dei locali più del tempo necessario all’acquisto dei beni. A loro è anche richiesto il rispetto dei protocolli e delle linee guida. Oltre ai negozi di generi alimentari e alle farmacie, rimangono aperti i centri commerciali. Il nuovo decreto chiude per un mese cinema e teatri: Sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto.

I musei restano aperti e così gli altri istituti e luoghi della cultura, come aree archeologiche e monumenti. Gli ingressi del pubblico sono contingentati, i visitatori devono rispettare la distanza di almeno un metro e gli assembramenti sono vietati. Convegni, congressi e altri eventi sono sospesi, «a eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza. Anche i parchi tematici e di divertimento restano sospesi fino alla scadenza del decreto, fissata al 24 novembre. Nel Dpcm non è stata inserita alcuna norma specifica sui trasporti pubblici e quindi la capienza rimane fissata all’80%. È stata invece inserita un’esortazione ai cittadini: È fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi. Rimangono consentiti sia gli spostamenti tra i comuni, sia quelli tra una regione e l’altra a meno che non ci siano ordinanze specifiche firmate dai governatori delle regioni.

Nel nostro video siamo andati a vedere, dopo cena, la situazione nel centro storico di Sulmona da Piazza Tresca a Porta Napoli.

VIDEO IN EVIDENZA:

Sulmona, sfide tra guerrieri alla Grande Fiera Storica

 

Sulmona, 24 luglio 2020 – Al via la seconda edizione della Grande Fiera storica “Città di Sulmona”, che quest’anno raddoppia. Dalle ore 16 sarà aperto il villaggio storico allestito quest’anno, interamente all’interno della villa comunale, al centro della città. Sono oltre trenta gli espositori che trasformeranno l’area verde in un piccolo villaggio medievale animato da giocolieri, musici, artigiani, dame, saltimbanchi e guerrieri. Ci saranno anche accampamenti che per tre giorni faranno rivivere ai visitatori momenti quotidiani del Medio Evo: una delle attrazioni più caratteristiche sarà la taverna medievale tedesca, fedele riproposizione di un locale bavarese dell’epoca. In serata e anche nelle sere successive saranno proiettate sulla facciata del palazzo tra Piazza del Carmine e Largo Faraglia, nei pressi dell’Acquedotto Medievale le immagini più suggestive della Giostra cavalleresca, per rivivere anche in questa fase di emergenza sanitaria, i momenti più suggestivi e caratteristici della manifestazione. Sono 5 le compagnie di spettacolo che hanno già confermato la loro presenza alle quali, nei prossimi giorni, se ne aggiungeranno altre. Tra questi i Rota Temporis, L’Arpa del diavolo, Lo Mago Abacuc oltre a vari stand in cui sarà possibile acquistare oggetti e monili e gustare piatti tipici e specialità gastronomiche dell’epoca medievale.

Questa sera si andrà avanti fino a tarda notte per poi riprendere domani mattina quando dalle 9,30 il villaggio tornerà a rianimarsi. Nel pomeriggio alle 18,30 sarà inaugurata all’interno del museo civico dell’Annunziata la mostra dei costumi più belli dei primi 25 anni della Giostra Cavalleresca. Nell’occasione il presidente dell’associazione Giostra cavalleresca, Maurizio Antonini terrà insieme al sindaco Annamaria Casini e al presidente della Fondazione Carispaq Mimmo Taglieri una conferenza stampa in cui illustrerà i particolari degli eventi della manifestazione in corso affrontando anche il futuro della Giostra. La Grande Fiera storica “Città di Sulmona”, andrà avanti per tutta la giornata di domenica per poi riprendere venerdì 31 luglio sempre alle 16,00 fino a domenica 2 agosto con gli stessi orari di questo fine settimana. L’evento è organizzata dall’Associazione Giostra Cavalleresca di Sulmona in collaborazione con Marco e Manuel Di Camillo ed Emanuele Binucci del CIANS, (Comitato Italiano Associazioni Storiche). Nel nostro video alcuni momenti con lo spettacolo della Compagnia Arpa del Diavolo

VIDEO IN EVIDENZA:

Sulmona, Giullar Leo alla Fiera Storica della Giostra Cavalleresca

 

Sulmona, 24 luglio 2019 – Al via la seconda edizione della Grande Fiera storica “Città di Sulmona”, che quest’anno raddoppia. Dalle ore 16 sarà aperto il villaggio storico allestito quest’anno, interamente all’interno della villa comunale, al centro della città. Sono oltre trenta gli espositori che trasformeranno l’area verde in un piccolo villaggio medievale animato da giocolieri, musici, artigiani, dame, saltimbanchi e guerrieri. Ci saranno anche accampamenti che per tre giorni faranno rivivere ai visitatori momenti quotidiani del Medio Evo: una delle attrazioni più caratteristiche sarà la taverna medievale tedesca, fedele riproposizione di un locale bavarese dell’epoca. In serata e anche nelle sere successive saranno proiettate sulla facciata del palazzo tra Piazza del Carmine e Largo Faraglia, nei pressi dell’Acquedotto Medievale le immagini più suggestive della Giostra cavalleresca, per rivivere anche in questa fase di emergenza sanitaria, i momenti più suggestivi e caratteristici della manifestazione. Sono 5 le compagnie di spettacolo che hanno già confermato la loro presenza alle quali, nei prossimi giorni, se ne aggiungeranno altre. Tra questi i Rota Temporis, L’Arpa del diavolo, Lo Mago Abacuc oltre a vari stand in cui sarà possibile acquistare oggetti e monili e gustare piatti tipici e specialità gastronomiche dell’epoca medievale.

Questa sera si andrà avanti fino a tarda notte per poi riprendere domani mattina quando dalle 9,30 il villaggio tornerà a rianimarsi. Nel pomeriggio alle 18,30 sarà inaugurata all’interno del museo civico dell’Annunziata la mostra dei costumi più belli dei primi 25 anni della Giostra Cavalleresca. Nell’occasione il presidente dell’associazione Giostra cavalleresca, Maurizio Antonini terrà insieme al sindaco Annamaria Casini e al presidente della Fondazione Carispaq Mimmo Taglieri una conferenza stampa in cui illustrerà i particolari degli eventi della manifestazione in corso affrontando anche il futuro della Giostra. La Grande Fiera storica “Città di Sulmona”, andrà avanti per tutta la giornata di domenica per poi riprendere venerdì 31 luglio sempre alle 16,00 fino a domenica 2 agosto con gli stessi orari di questo fine settimana. L’evento è organizzata dall’Associazione Giostra Cavalleresca di Sulmona in collaborazione con Marco e Manuel Di Camillo ed Emanuele Binucci del CIANS, (Comitato Italiano Associazioni Storiche). Nel nostro video alcuni momenti con lo spettacolo di Giullar Leo

VIDEO IN EVIDENZA:

Sulmona, Arpa del Diavolo alla Grande Fiera Storica

 

Sulmona, 24 luglio 2019 – Al via la seconda edizione della Grande Fiera storica “Città di Sulmona”, che quest’anno raddoppia. Dalle ore 16 sarà aperto il villaggio storico allestito quest’anno, interamente all’interno della villa comunale, al centro della città. Sono oltre trenta gli espositori che trasformeranno l’area verde in un piccolo villaggio medievale animato da giocolieri, musici, artigiani, dame, saltimbanchi e guerrieri. Ci saranno anche accampamenti che per tre giorni faranno rivivere ai visitatori momenti quotidiani del Medio Evo: una delle attrazioni più caratteristiche sarà la taverna medievale tedesca, fedele riproposizione di un locale bavarese dell’epoca. In serata e anche nelle sere successive saranno proiettate sulla facciata del palazzo tra Piazza del Carmine e Largo Faraglia, nei pressi dell’Acquedotto Medievale le immagini più suggestive della Giostra cavalleresca, per rivivere anche in questa fase di emergenza sanitaria, i momenti più suggestivi e caratteristici della manifestazione. Sono 5 le compagnie di spettacolo che hanno già confermato la loro presenza alle quali, nei prossimi giorni, se ne aggiungeranno altre. Tra questi i Rota Temporis, L’Arpa del diavolo, Lo Mago Abacuc oltre a vari stand in cui sarà possibile acquistare oggetti e monili e gustare piatti tipici e specialità gastronomiche dell’epoca medievale.

Questa sera si andrà avanti fino a tarda notte per poi riprendere domani mattina quando dalle 9,30 il villaggio tornerà a rianimarsi. Nel pomeriggio alle 18,30 sarà inaugurata all’interno del museo civico dell’Annunziata la mostra dei costumi più belli dei primi 25 anni della Giostra Cavalleresca. Nell’occasione il presidente dell’associazione Giostra cavalleresca, Maurizio Antonini terrà insieme al sindaco Annamaria Casini e al presidente della Fondazione Carispaq Mimmo Taglieri una conferenza stampa in cui illustrerà i particolari degli eventi della manifestazione in corso affrontando anche il futuro della Giostra. La Grande Fiera storica “Città di Sulmona”, andrà avanti per tutta la giornata di domenica per poi riprendere venerdì 31 luglio sempre alle 16,00 fino a domenica 2 agosto con gli stessi orari di questo fine settimana. L’evento è organizzata dall’Associazione Giostra Cavalleresca di Sulmona in collaborazione con Marco e Manuel Di Camillo ed Emanuele Binucci del CIANS, (Comitato Italiano Associazioni Storiche). Nel nostro video alcuni momenti con lo spettacolo della Compagnia Arpa del Diavolo

VIDEO IN EVIDENZA:

Sulmona: torna il mercato in piazza Garibaldi tra le polemiche (VIDEO)

 

Sulmona, 23 maggio 2020 – Torna da oggi il tradizionale mercato “completo” in piazza Garibaldi, esteso anche su Corso Ovidio, via Dorrucci e via Federico II. Una ripartenza che ha suscitato diverse polemiche tra gli ambulanti a causa dei cambi di posto. Tanta confusione in questa prima giornata di ritorno al mercato seguendo però le regole di precauzione e sicurezza imposte dalle nuove regole per la salute dei cittadini. Nel nostro servizio abbiamo sentito le opinioni di alcuni ambulanti.

VIDEO IN EVIDENZA:

Fase due Covid 19: Sulmona riparte (VIDEO)

Sulmona, 18 maggio 2020 – Dopo circa dieci settimane di lockdown da questa mattina a Sulmona via libera alle riaperture di bar, ristoranti, parrucchieri e negozi di commercio al dettaglio. Riprenderanno le celebrazioni religiose aperte al pubblico, sempre nel rispetto delle oramai ben note misure precauzionali. Resta il divieto di assembramento e dunque l’obbligo di rispettare le distanze, di indossare la mascherina particolarmente al chiuso, ma anche all’aperto, specie in luoghi affollati. Non tutti hanno però rialzato le saracinesche, un 30% delle attività è rimasta chiusa per adeguare i locali alle nuove misure di sicurezza. Tutto è avvenuto nel pieno rispetto delle linee guida e delle regole sanitarie previste ed emanate dagli organismi governativi, amministrativi e sanitari preposti. Da oggi inoltre sono consentiti gli spostamenti all’interno della propria Regione senza bisogno di autocertificazione e ammessi gli incontri con gli amici (sempre all’interno della propria Regione). Dal 25 maggio riapriranno le palestre, dal 3 giugno saranno consentiti gli spostamenti tra regioni e tra paesi dell’UE, senza quarantena, dal 15 giugno riapriranno anche cinema e teatri.

GUARDA ANCHE:

Carnevale 2020 a Sulmona senza carri (VIDEO)

Sulmona, 25 febbraio 2020 – Carnevale senza carri ma con alcuni gruppi in maschera che hanno sfilato lungo le vie del centro accompagnati dalla musica di una street band, trampolieri e clown. La partenza alle 15.30 da piazza Carlo Tresca per poi arrivare in piazza Garibaldi e successivamente in piazza XX Settembre dove sono stati allestiti i gonfiabili per i bambini e spettacoli di magia, numeri di giocolieri e equilibristi. Nel nostro video un piccolo trailer con alcuni momenti della sfilata e dei vari spettacoli in piazza XX Settembre.

GUARDA ANCHE:

Incendiata a Natale l’auto di un latitante a Sulmona (VIDEO)

Sulmona, 25 Dicembre 2019 – Incendiata la notte di Natale, alle ore 04.30, l’auto e il motorino di Massimiliano Le Donne, il sulmonese latitante dallo scorso ottobre, quando la Guardia di finanza, gli ha fatto saltare l’operazione che aveva organizzato per portare in Valle Peligna 15 chili di marijuana e un chilo e mezzo di cocaina. Un probabile messaggio intimidatorio, nessun dubbio sull’origine dolosa. I mezzi erano parcheggiati sotto casa a Sulmona, in via Circonvallazione occidentale, da dove si è alzata una colonna di fumo nero e le fiamme hanno avvolto sia la Fiat 500 di Le Donne che le auto di altri due residenti, il fuoco ha rischiato di attaccare l’intero stabile e le fiamme hanno danneggiato quasi tutti i balconi del condominio. Immediato è scattato l’allarme, con vigili del fuoco e carabinieri che in pochi minuti sono arrivati sul posto.

GUARDA ANCHE:

Miss Nuovo Borgo Sulmona 2019 è Ionela Ivan (VIDEO)

Sulmona, 27 Ottobre 2019 – Grande festa al centro acquisti Nuovo Borgo di Sulmona in occasione del suo anniversario. Nella giornata di ieri intrattenimento musicale e taglio di una maxi torta per il numeroso pubblico presente che ha potuto assistere anche all’elezione di Miss Borgo 2019. La serata è stata presentata da Vincenzo Tonelli, con l’organizzazione di Emma. Sul palco le miss hanno sfilato in abito casual e in abito elegante, non sono mancati i momenti musicali con l’esibizione del gruppo “Gli amici dell’organetto e delle cantanti Aurora Lupiani e Maria Teresa Toletti. Ha destato molto interesse anche l’intervento di Simona Sperduto che ha spiegato quanto sia importante la donazione di sangue e il lavoro svolto dall’Avis. La giuria dopo aver valutato le ragazze, con un voto dal 5 al 10, ha eletto Miss Nuovo Borgo 2019 Ionela Ivan, 29 anni di Avezzano. Presenti le nostre telecamere, il fotografo Marcello Coletti,al service audio Vittorio Capaldi, backstage parrucco a cura di Enrica Rosati, aiuto backstage Federico Di Sante. Nel video un primo speciale sulla serata con la sfilata delle miss, la premiazione e l’intervista alla vincitrice.

GUARDA ANCHE: